Energy Park(ing)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Inaugurato il nuovo parco Fotovoltaico a Vasto
Investimento di 2 milioni e 500mila euro. Il parco urbano fotovoltaico, denominato
Conti Ricci, è stato inaugurato questa mattina, alla presenza delle autorità e dei ragazzi delle scuole
vicine.
“Un passo verso il futuro – ha detto il sindaco Lapenna – perché investire su fonti energetiche pulite
significa investire per il domani, per un corretto sviluppo che non incida sul consumo irreversibile di
risorse naturali.”
L’inaugurazione di stamane è la sintesi una intesa pubblico-privato, un’opera pubblica realizzata
attraverso la formula del project financing e progettata dagli architetti Dante Antonucci e Laura Crognale,
con la collaborazione dello Studio BFP.
L’Amministrazione Comunale sarà, per venti anni, titolare del parcheggio. L’energia elettrica prodotta
dalla copertura dei pannelli fotovoltaici sarà venduta con gli introiti che andranno a beneficio dei privati.
Il primo cittadino ha poi sottolineato la posizione strategica dell’opera, a ridosso di un importante polo
scolastico, del palazzetto dello sport e della piscina comunale.
Una iniziativa, quindi, che guarda al futuro dal momento che la nuova normativa europea, prevedendo
l’autosufficienza energetica delle costruzioni a partire dal 2020, muterà il modo di pensare
l’approvvigionamento energetico. Lo stesso cambiamento è in atto nel settore della mobilità alternativa a
zero emissioni che vede i nuovi veicoli a tecnologia avanzata necessitare di aree di sosta per la ricarica
delle batterie.
Si legge nel documento che accompagna il progetto:
“Con il progetto
dell’interscambio che sperimenta una nuova idea di sostenibilità urbana integrata : sistema di sosta per
autoveicoli, scooter e bici dove è possibile la ricarica di veicoli elettrici direttamente con “energia solare”.
Il parcheggio diventa luogo dell’interscambio ma anche luogo di ricarica veicoli quindi luogo dello stare.
Nasce così una nuova idea di spazio pubblico contemporaneo: “ENERGY PARK(ING)” un parcheggio che
integra un sistema di parco urbano verde, un sistema di produzione energetica da fonti rinnovabili ed un
sistema di ricarica veicoli elettrici.
L’idea progettuale nasce immaginando uno spazio pubblico contemporaneo, un’infrastruttura del sole,
ispirata alle stazioni e alle gallerie in ferro e ghisa dell’ottocento, un progetto “prototipo” che vede
coinvolto un team composto da architetti, ingegneri strutturisti e ingegneri elettrici.
Lo spazio urbano a parcheggio si trasforma in un parco urbano sostenibile equivalente ad una
piantagione di 6086,95 alberi (per la riduzione di CO2 ottenuta attraverso la sola produzione di energia
pulita in un anno)”.
a cura di Giuseppe Ritucci (testo tratto da Wastoweb)